venerdì 14 agosto 2020, Aggiornato alle 11:48
Home > CRONACA, POLITICA E ATTUALITÀ > Quasi 4000 piante di marijuana scoperte e distrutte nel Nuorese

Quasi 4000 piante di marijuana scoperte e distrutte nel Nuorese

La Polizia durante il sopralluogo nella piantagione
La Polizia durante il sopralluogo nella piantagione

Operazione della Polizia che ha fatto scattare i domiciliari per un uomo residente a Oliena

Sono quasi 4000 le piante di marijuana scoperte e estirpate dalla Polizia nel territorio del Nuorese nell’ultimo mese.

Il bilancio si inserisce in un’ampia operazione portata avanti dalle squadre mobili delle Questure di Nuoro ed Oristano (dove oltre alla distruzione delle piante sono state arrestate 2 persone).

In particolare è stata data esecuzione alla misura cautelare degli arresti domiciliari a carico di S.A. residente ad Oliena in quanto ritenuto proprietario della piantagione costituita da 850 piante, rinvenuta e sequestrata qualche giorno fa nelle campagne di Oliena. Nell’abitazione del giovane sono stati inoltre rinvenuti nove fucili ed una pistola, tutti legalmente detenuti ma ugualmente sottoposti a sequestro cautelare dagli agenti. Nell’occasione venne anche arrestato un uomo di 54 anni residente a Mamoiada colto in flagranza di reato mentre innaffiava le piante.

Sempre nei giorni scorsi è stata rivenuta, nei pressi dell’Agriturismo in disuso “Su Mugrone”, sito in agro di Oliena, una nuova piantagione costituita da circa150 piante già in infiorescenza e pronte ad essere raccolte: irrigate irrigate da un impianto a goccia, sono state sequestrate unitamente a bidoni di fertilizzante e all’attrezzatura necessaria per curarle.  Le piante distrutte erano già essiccate e se vendute al dettaglio, avrebbero consentito di guadagnare ingenti somme di denaro.

© Tutti i diritti riservati

Lascia un commento

error: