Onanì: perché volevate farci passare in un guado d’acqua?

Sonia

Onanì: perché volevate farci passare in un guado d’acqua?

lunedì 25 Novembre 2013 - 07:44
Onanì: perché volevate farci passare in un guado d’acqua?

Bretella di Sologo allagata (foto, S. Novellu - Cronache Nuoresi)

Bretella di Sologo allagata (foto, S. Novellu - Cronache Nuoresi)

Bretella di Sologo allagata (foto, S. Novellu – Cronache Nuoresi)

Le istituzioni non credevano che il paese fosse isolato!

Onanì è ancora isolata, il ponte è sbriciolato, sembra un biscotto morsicato da una parte e dall’altra.

I lavori per ripristinare questo collegamento a opera dei Vigili del fuoco sono ricominciati oggi. Dopo l’interruzione di due giorni causata dal maltempo? chiediamo, «no» rispondono i barracelli «la Prefettura li aveva sospesi perché dicevano che era agibile la bretella che taglia in due il Sologo, andate a vederla e poi capirete se questa è una strada praticabile».

Aberrazioni burocratiche: questo collegamento è un guado, le macchine passano piano per evitare di essere trascinate via dalla corrente, come possono le istituzioni aver promulgato anche per solo per un paio di giorni una simile disposizione, sopratutto per una strada iniziata a costruire e mai terminata?

So. Me. © Riproduzione riservata

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta