Giovani campioni sardi, il Pugialato torna a Nuoro

Sonia

Giovani campioni sardi, il Pugialato torna a Nuoro

domenica 21 Aprile 2013 - 20:24
boxe, pugilato, Alessandro Bianchi, sindaco, Fabio Zanda

Il giovane pugile Fabio Zanda e il Sindaco di Nuoro Alessandro Bianchi
(foto Matteo Brotzu – Cronache Nuoresi)

Grande serata di boxe a Nuoro

Nuoro. La Nobile Arte, il pugilato, di nuovo sotto i riflettori per una grande serata di sport e musica alla Palestra Polivalente. E la soddisfazione del pubblico per il grande ritorno della boxe internazionale a Nuoro, dopo anni di assenza, è palpabile ed entusiasta. Sabato sera il palazzetto che ospita la palestra multidisciplinare di via della Resistenza era traboccante di spettatori, venuti da tutta la Sardegna per vedere gli incontri di uno degli sport più antichi e appassionanti della Storia dell’agonismo.

Presentati dal dj-set dei Menhir, sette straordinari incontri (di varie categorie di peso) tra i migliori pugili dilettanti sardi hanno infiammato la tribuna e la platea della palestra. Tra questi: Sarritzu, Epis, Scanu, Schirru e il nuorese Fabio Zanda, che è stato premiato dal Sindaco Alessandro Bianchi, dopo uno straordinario match conclusosi in parità dopo tre round.

Ma il culmine della serata è stato raggiunto nell’incontro finale, match per boxer professionisti valido per il titolo europeo della categoria super medi: lo sfidante ungherese Viktor Szabo (Lauri Promotion) ha incrociato i guantoni col campione cagliaritano Alessandro Murgia (Boxe Loreni), sulla distanza di sei riprese. Lo straordinario Murgia si è aggiudicato la vittoria, mandando il pugile avversario in un rovinoso knock-out prima del gong finale.

Matteo Brotzu

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta