venerdì 17 agosto 2018, Aggiornato alle 17:28
Home > CRONACA, POLITICA E ATTUALITÀ > Tortolì. Al maresciallo magg. Cangelosi il premio di miglior Comandante di Stazione

Tortolì. Al maresciallo magg. Cangelosi il premio di miglior Comandante di Stazione

Sostieni l'informazione libera e indipendente.
Supporta Cronache Nuoresi con una donazione.

Questa sera, presso la caserma “Salvo D’Acquisto”, in Roma, durante la Celebrazione del 204° Annuale di Fondazione dell’Arma dei Carabinieri, il maresciallo maggiore Marcello Cangelosi, comandante delle Stazione CC di Tortolì e di altre quattro paritetiche, ha ricevuto il Premio annuale Comandante di Stazione.

Palermitano di origine,  Cangelosi è da ventitrè anni in servizio nell’Arma; prima di prendere il comando della Cittadina ogliastrina nel 2007, ha prestato servizio presso i comandi di Escalaplano, Asseminie presso l’aliquota operativa del Reparto Territoriale di Olbia.

Il riconoscimento viene assegnato dal Comando Generale ogni anno ai cinque migliori comandanti delle Stazioni presenti su tutto il territorio nazionale.

Al Maresciallo sono stati riconosciuti “il suo lavoro e quello dei suoi uomini, la passione, l’umanità, la pacatezza e la sua quotidiana attività perennemente a disposizione dei cittadini; acuto osservatore delle dinamiche sociali e degli equilibri che interessano il territorio di competenza, centro aggregatore di tutti gli altri comuni ogliastrini, ha saputo impersonare concretamente la presenza dello Stato attraverso un ragguardevole impegno quotidiano ed una ineccepibile correttezza professionale, conquistando in breve tempo la fiducia e la stima di quella Comunità, con risultati professionali ed operativi di rilievo nel contrasto ai reati contro la persona, il patrimonio, lo spaccio di stupefacenti e la corruzione/ concussione e le turbative d’asta nella pubblica amministrazione che maggiormente hanno riscosso il plauso della popolazione, della locale Magistratura e di tutte le Istituzioni ivi presenti”.

Tangibili sono i risultati nella quotidiana lotta contro la violenza di genere, gli atti persecutori e maltrattamenti in famiglia, le numerose operazioni antidroga e contro la prostituzione.

Lascia un commento