sabato 21 luglio 2018, Aggiornato alle 17:31
Home > CRONACA, POLITICA E ATTUALITÀ > Concorso enologico Binu: 64 i vini premiati tra le eccellenze isolane

Concorso enologico Binu: 64 i vini premiati tra le eccellenze isolane

Sostieni l'informazione libera e indipendente.
Supporta Cronache Nuoresi con una donazione.

 

È Tornato a Oristano dopo due anni il concorso enologico nazionale BINU, organizzato dalle Camere di commercio di Oristano e Nuoro, con la collaborazione di numerosi enti e associazioni. Un ritorno accompagnato da un ricco cartellone di eventi riuniti nel Bweek, eventi ospitati tutti nel Monastero del Carmine (sede dei corsi universitari gestiti dal Consorzio UNO).

L’evento si è tenuto lo scorso fine settimana, da venerdì 8 a domenica 10 dicembre, ed ha animato la città, con l’intento di promuovere le eccellenze agroalimentari del territorio.

Il concorso BINU. Sono  stati 172 i vini iscritti alla sesta edizione del concorso enologico nazionale BINU. Di questi 64 quelli premiati: 21 vini bianchi, 6 spumanti, 3 rosati, 30 vini rossi, 4 vini da dessert. I vini iscritti rappresentano complessivamente 62 aziende e una qualificata selezione del comparto enologico italiano.

Sono complessivamente 64 quelli ai quali è stata assegnata una medaglia: 21 vini bianchi, 6 spumanti, 3 rosati, 30 vini rossi, 4 vini da dessert.

Categoria Spumanti Medaglia d’argento: Casa Vittorino – 2016, Valdobbiadene Prosecco Superiore DOCG – Spumante Brut Millesimato, dell’Astoria Vini, di Crocetta del Montello (TV); Moscato di Tempio, Moscato di Sardegna DOC – Spumante Dolce, della Cantina Gallura, di Tempio (SS). Medaglia di bronzo: Caneva da Nani – 2016, Valdobbiadene Prosecco Superiore DOCG – Spumante Brut, dell’Az. Agr. Caneva Da Nani di Canello Giovanni, di Guia di Valdobbiadene (TV); Gallura Brut, Vermentino di Gallura DOCG – Spumante Brut, della Cantina Gallura, di Tempio (SS); Arzanà, Valdobbiadene Prosecco Superiore di Cartizze DOCG – Spumante Dry, dell’Astoria Vini, di Crocetta del Montello (TV); Paradiso, Valdobbiadene Prosecco Superiore DOCG – Spumante Dry, della Soc. Agr. Ca’ Salina, di Valdobbiadene (TV).

Categoria Rosati Medaglia di bronzo: Tre Torri – 2016, Carignano del Sulcis DOC, della Soc. Coop. Agr. Cantina Santadi, di Santadi (CI); Rosada – 2016, Cannonau di Sardegna DOC, della Cantina Sociale di Dolianova, di Dolianova (CA); Rosato – 2016, Cannonau di Sardegna DOC, della Soc. Rigàtteri, di Alghero (SS).

Categoria Vini da Dessert Medaglia d’oro: Al Hamen – 2016, Moscato Passito di Noto DOC, della Pacos Vini, di Pachino (SR); Malvasia di Bosa – 2011, Malvasia di Bosa DOC, dell’Azienda Vinicola Emidio Oggianu di Bosa (OR); Vernaccia di Oristano – 2010, Vernaccia di Oristano DOC, della Fam. Orro di Davide Orro, di Tramatza (OR). Medaglia D’argento: Antico Gregori, Vernaccia di Oristano DOC, dell’Azienda Vinicola Attilio Contini spa, diCabras (OR).

Categoria Vini Bianchi Medaglia d’oro: Karmis Cuvèe – 2016, Bianco Tharros IGT, dell’Azienda Vinicola Attilio Contini spa, di Cabras (OR); Oro d’Isee – 2016, Colli di Luni DOC – Vermentino, dell’Azienda Agricola Federici, di Antica Luni di Ortonovo (SP); Pariglia – 2016, Vermentino di Sardegna DOC, dell’Azienda Vinicola Attilio Contini spa, di Cabras (OR); Spèra – 2016, Vermentino di Gallura DOCG, della Soc. Agr. Siddùra srl, di Luogosanto (SS); Superbia – 2016, Vermentino di Gallura DOCG, del Consorzio San Michele, di Berchidda (SS). Medaglia d’argento: Solaris – 2016, Colli di Luni DOC – Vermentino, dell’Azienda Agricola Federici, di Antica Luni di Ortonovo(SP); Etna Bianco – 2016, Etna DOC, dell’Azienda Agricola Cipolla – Tenuta Monte Gorna, di Leonforte (CT); Perlas – 2016, Nuragus di Cagliari DOC, della Cantina Sociale di Dolianova, di Dolianova (CA); Prendas – 2016, Vermentino di Sardegna DOC, della Cantina Sociale di Dolianova, di Dolianova (CA); Sarticola – 2016, Colli di Luni DOC – Vermentino, dell’Azienda Agricola Federici, di Antica Luni di Ortonovo(SP); Montesicci – 2016, Nasco di Cagliari DOC, della Cantina Sociale di Dolianova, di Dolianova (CA); Bianco di Sei – 2016, Etna DOC, dell’Azienda Palmento Costanzo srl, di Catania (CT); Marà – 2015, Vermentino di Sardegna DOC, delle Tenute Costadoria, di Valledoria (SS); Genesi – 2015, Vermentino di Gallura DOCG – Bianco Superiore, della Cantina Gallura, di Tempio (SS). Medaglia di bronzo: Ghineo – 2016, Vermentino di Sardegna DOC, della Cantina Sociale di Monserrato, di Monserrato (CA); La Giara – 2016, Vermentino di Sardegna DOC, della Cantina Sociale La Giara, di Usellus (OR); Evento – 2016, Vermentino di Sardegna DOC, Cantina Sociale di Monserrato, di Monserrato (CA); Giuanò – 2016, Riviera Ligura di Ponente DOC – Pigato, della Tenuta Maffone di B. Pollero, di Pieve di Teco (IM); Bèru – 2015, Vermentino di Gallura DOCG – Bianco Superiore, della Soc. Agr. Siddùra srl, di Luogosanto (SS); Maìa – 2015, Vermentino di Gallura DOCG – Bianco Superiore, della Soc. Agr. Siddùra srl, di Luogosanto (SS); Li Pastini – 2011, Vermentino di Gallura DOCG – Bianco Superiore, della Cantina Li Seddi, di Badesi (SS).

Categoria Vini Rossi Medaglia d’oro: Koinè – 2012, Etna Doc – Rosso Riserva , della Antichi Vinai spa, Castiglione di Sicilia (CT); Fradiles – 2015, Mandrolisai Doc, dell’Azienda Fradiles snc, di Atzara (NU); Lollore – 2014, Mandrolisai DOC, della Società Bingiateris, di Ortueri (NU); Inu – 2014, Cannonau di Sardegna Doc – Rosso Riserva, dell’Azienda Vitivinicola Attilio Contini spa, di Cabras (OR); Nùrule – 2014, Cannonau di Sardegna – Rosso Riserva, della Cantina Sociale di Dorgali (NU); Antiogu – 2014, Mandrolisai DOC – Rosso Superiore, dell’Azienda Fradiles sns di Atzara (NU); Pro Vois – 2011, Cannonau di Sardegna Doc – Nepente di Oliena Riserva, dell’Azienda Agricola F.lli Puddu, di Oliena (NU); Medaglia d’argento: Perdixi – 2015, Isola dei Nuraghi IGT, dell’Agricola Olianas srl, di Gergei (CA); Baddedale – 2015, Isola dei Nuraghi IGT, della Cantina Alba & Spanedda, di Ossi (SS); Hortos – 2012, Isola dei Nuraghi IGT, della Cantina Sociale di Dorgali, di Dorgali (NU); I Giganti – 2016, Isola dei Nuraghi IGT, dell’Azienda Vitivinicola Attilio Contini, di Cabras (OR); Kirnào – 2014, Etna DOC, Vino Nibali, dell’Azienda Di Bella, di Catania (CT); Larentu – 2015, Cannonau di Sardegna DOC, della Cantina Sociale di Monserrato, di Monserrato (CA); Is Solus – 2016, Carignano del Sulcis DOC, delle Cantine Sardus Pater, di Sant’Antioco (CI); La Giara – 2016, Cannonau di Sardegna DOC, della Soc. Coop. La Giara, di Usellus (OR); Donosu – 2016, Cannonau di Sardegna DOC, della Cantina Tani, di Monti (SS); Fòla – 2015, Cannonau di Sardegna DOC, della Soc. Agr. Siddùra srl, di Luogosanto (SS); Noah – 2014, Cannonau di Sardegna DOC, della Cantina Sociale di Monserrato, di Monserrato (CA); Rocca Rubia – 2014, Carignano del Sulcis DOC – Rosso Riserva, della Cantina di Santadi, di Santadi (CI); S’Incontru – 2016, Cannonau di Sardegna DOC – Nepente di Oliena, della Cantina Vignaioli Oliena, di Oliena (NU); Baccon – 2016, Colli Euganei DOC, dell’Azienda Vitivinicola Parco del Venda, di Vo’ Euganeo (PD); Note Nero – 2015 Nero d’Avola DOC, di Pacos Vini, di Pachino (SR) Medaglia di bronzo: Cagnulari – 2015, Isola dei Nuraghi, delle Tenute Delogu, di Sassari (SS); Bàcco – 2015, Isola dei Nuraghi IGT, della Soc. Agr. Siddùra srl, di Luogosanto (SS); Eutichiano – 2016, Colli di Luni DOC, dell’Azienda Agricola Federici Antica Luini, di Ortonovo (SP); Graffiante – 2016, Alghero DOC, Soc. Ag. Rigateri, di Alghero (SS); Radice 2016, Cannonau di Sardegna DOC, di Viticoltori Romangia soc. coop., di Sorso (SS); Rolù – 2015, Cannonau di Sardegna DOC, dell’Azienda Agricola Tenute Rossini, di Laerru (SS); Terre Brune – 2013, Carignano del Sulcis DOC – Rosso Superiore, della Cantina Santadi, di Santadi (CI); Perdas Longas – 2016, Cannonau di Sardegna DOC, della Cantina Francesco Cadinu, di Mamoiada (NU).

© Tutti i diritti riservati

Lascia un commento