Home > CRONACA, POLITICA E ATTUALITÀ > Sottoscritto l’accordo per il Rilancio del Nuorese: in arrivo 28 milioni e 896 mila euro

Sottoscritto l’accordo per il Rilancio del Nuorese: in arrivo 28 milioni e 896 mila euro

L'accordo di programma siglato ieri in Provincia
L'accordo di programma siglato ieri in Provincia

 

Dopo il tavoli di paternariato svoltisi in questi mesi, nel pomeriggio di ieri, il presidente della Giunta Francesco Pigliaru e l’assessore degli Affari Generali Filippo Spanu, nella sede della Provincia di Nuoro, hanno sottoscritto con i soggetti istituzionali  coinvolti (Provincia, Comuni, Unioni di Comuni e Comunità Montane) l’Accordo di Programma con il quale viene dato concreto avvio a 15 progetti inseriti nel Piano di Rilancio del Nuorese.

Per realizzare le azioni previste sono immediatamente disponibili 28 milioni e 896 mila euro.

Diversi i campi nei quali sono previsti gli interventi: istruzione, infrastrutture, ambiente, cultura, manifatturiero, agroalimentare e formazione.

Si interviene nel mondo dell’istruzione, nelle infrastrutture, nell’ambiente e nella cultura, nel settore manifatturiero, nell’agroalimentare e nella formazione per porre le basi di uno sviluppo duraturo in sintonia con peculiarità e le reali vocazioni del territorio.

Oltre a  Pigliaru e Spanu c’erano gli assessori della Cultura Giuseppe Dessena e della Sanità Luigi Arru Hanno inoltre preso parte all’incontro l’amministratore della Provincia Costantino Tidu, i sindaci e i rappresentanti della Confindustria, delle associazioni di categoria e dei sindacati che hanno avuto un ruolo nelle diverse fasi del percorso del Piano e  una rappresentanza dei consiglieri regionali eletti nel nuorese.

I progetti. Nell’ambito “Scuole del nuovo millennio” saranno attuati  il Progetto generale sulla nuova organizzazione scolastica (scuole 2° ciclo) con un finanziamento di 5 milioni e 340 mila euro e il Progetto pilota vincere la sfida contro la dispersione scolastica (scuole 1° ciclo) per un importo di 3 milioni e 350 mila mila euro.

L’obiettivo è quello di ridurre la dispersione scolastica e favorire il miglioramento delle competenze degli studenti sardi e l’innalzamento qualitativo degli studi a tutti i livelli.

Nel settore “Ambiente e cultura, Competitività agroalimentare” i progetti ammessi al finanziamento sono: Visit Nuorese con un importo di 820 mila euro; Ecosistema ospitale (150 mila); Start up del Tepilora (550 mila euro); Strada del vino Cannonau (340 mila euro); Airport Museum box (444 mila euro). Con queste azioni si vuole costruire un sistema ambientale, produttivo, culturale ed enogastronomico che possa essere proposto, in modo integrato, come attrattore turistico di forte richiamo.

il sindaco Andrea Soddu che firma l’accordo di programma

Un appello particolare, infine è stato lanciato dal primo cittadino Andrea Soddu affinché si arrivi alla definizione dell’area vasta almeno per la fine di ottobre, come ha assicurato lo stesso Spanu nella giornata di ieri in base all’accordo quadro stipulato dalla Provincia e dal Comune di Nuoro.

Infine Soddu ha chiesto ai rappresentanti regionali di mettere mano ai debiti fuori bilancio dei Comuni, condizione essenziale per vedere un futuro possibile nelle comunità della Sardegna, con l’attenzione di affrontare il tema nella prossima finanziaria.

S.Meloni

© Tutti i diritti riservati

Lascia un commento

*