martedì 13 novembre 2018, Aggiornato alle 15:27
Home > CRONACA, POLITICA E ATTUALITÀ > Scontro di fuoco sul bilancio. Minoranza “accerchia” la Maggioranza: Consiglio illegittimo

Scontro di fuoco sul bilancio. Minoranza “accerchia” la Maggioranza: Consiglio illegittimo

Sostieni l'informazione libera e indipendente.
Supporta Cronache Nuoresi con una donazione.
Un momento del Consiglio Comunale
Un momento del Consiglio Comunale

 

La città vuole ancora essere governata da Andrea Soddu e la sua Maggioranza? Questo è il quesito che si sono posti i consiglieri comunali dell’Opposizione in apertura di seduta dove all’ordine del giorno c’è l’approvazione del rendiconto 2017.

Un consiglio che sulla carta si preannunciava di fuoco, di fatto non ha disatteso le aspettative: i Sardisti, capeggiati dal battagliero Graziano Siotto, hanno presentato una pregiudiziale sul fatto che l’assemblea comunale, dopo la seconda diffida da parte della Regione, sia stata anticipata a oggi, senza dare la possibilità ai consiglieri di visionare i documenti relativi all’approvazione del documento contabile – per legge devono passare 20 giorni – (APPROFONDISCI).

“Una Maggioranza risicata, una mozione di sfiducia verso il presidente del Consiglio Fabrizio Beccu e una politica non più soddisfacente per la città” queste le accuse mosse dai consiglieri di Opposizione espressisi fin ad ora (Pierluigi Saiu, Mara Sanna, Basilio Brodu, Peppe MontesuClaudia Camarda e Alessandro Bianchi) nei confronti della Maggioranza Soddu dichiarando illegittimo il consiglio comunale e dichiarandosi favorevoli alla pregiudiziale presentata dai Sardisti.

Subito dopo ha parlato il consigliere Adriano Catte, che ha sottolineato l’infondatezza della pregiudiziale citando una sentenza del TAR Campania su un caso simile al Comune di Nuoro e, infine, a proposito del Commissariamento, ha specificato che se di fatto dovesse avvenire, la città di Nuoro rischierebbe anche un’ingente sanzione. Il consiglio è proseguito con l’intervento del consigliere Giovanna Zedde (Italia in Comune) che ha evidenziato come tutti i documenti del documento contabile (tranne la relazione dei revisori) siano stati messi a disposizione dei consiglieri comunali a partire dal 8 ottobre. La Minoranza ha contrattaccato dicendo che questo è vero, peccato che siano stati modificati all’ultimo momento.

La prima parte dell’assemblea è terminata con la bocciatura della pregiudiziale e l’esposizione, da parte del Primo cittadino, sul punto focale all’ordine del giorno: il rendiconto 2017.

© Tutti i diritti riservati

 

Lascia un commento