lunedì 22 ottobre 2018, Aggiornato alle 6:45
Home > APPUNTAMENTI > Nicola Mette e il suo “Metastasis” contribuiranno alla raccolta fondi per la lotta contro i tumori

Nicola Mette e il suo “Metastasis” contribuiranno alla raccolta fondi per la lotta contro i tumori

Sostieni l'informazione libera e indipendente.
Supporta Cronache Nuoresi con una donazione.
Metastasis, un immagine tratta dalla performance di Mette

Nuovo spettacolo o meglio performance/azione per l’artista Nicola Mette, il quale,  nel suo piccolo decide di mettere un tassello per la lotta contro il cancro (anche per la sua esperienza personale in quanto ha perso la madre per questa terribile malattia).

Metastasis è la  – parte di un insieme di lavori che lo impegnano dal 2015 – che l’artista Nicola Mette ha voluto presentare in occasione della campagna Nastro Rosa promossa dalla LILT che, sul territorio di Sesto San Giovanni, andrà a sostenere il progetto Tomosintesi per le attività di prevenzione e diagnosi precoce del tumore al seno.

 

Lo spettacolo  è il naturale seguito di Chemio Therapy del 2015, una performance/azione che Mette ha realizzato con sua mamma, Giovanna Piu, a Nuoro. Per quest’opera l’artista, in segno di solidarietà e vicinanza a lei, si è rasato i capelli a zero e ha ingerito la stessa pastiglia che la mamma usava allora per la chemioterapia.

Chemio Therapy sarà documentata in mostra attraverso una serie di foto e video, cui si aggiunge un’installazione composta da vasi di vetro che racchiudono, conservandoli quindi per sempre, i capelli perduti durante le cure mediche dalla mamma, scomparsa nel mese di luglio del 2016.

Ogni anno l’artista, il 29 luglio, data della ricorrenza della scomparsa, in segno di lutto, torna a radersi completamente i capelli che, raccolti, in nuovi barattoli si sommeranno nel tempo a quelli conservati in precedenza.

In questa rappresentazione l’artista nudo, indifeso, resterà sdraiato sul pavimento per essere aggredito lentamente, in tutte le parti vitali del suo corpo, dalla pasta per il pane che, lievitando lentamente simulerà l’aggressione del tumore. L’azione proseguirà fino a quando, completamente avvolto, il corpo dell’artista sarà soffocato dalla pasta cresciuta e allargatasi fino a inglobarlo del tutto.

Interverranno in apertura di serata: La Presidente Ottavia Molteni e Simona Palermo di Liber015, Tatiana Gnocchi, Ambasciatrice LILT e Matteo Galbiati, critico e curatore d’arte.

L’appuntamento è per il 12 ottobre con inizio alle 18.00 a Villa Visconti D’Aragona Via Dante 6, Sesto San Giovanni. L’evento è stato organizzato da Liber015con il patrocinio e il contributo di Comune di Sesto San Giovanni

 

Lascia un commento