giovedì 13 dicembre 2018, Aggiornato alle 22:16
Home > CRONACA, POLITICA E ATTUALITÀ > Riqualificazione periferie: per Nuoro si aprono nuove speranze per l’erogazione del finanziamento

Riqualificazione periferie: per Nuoro si aprono nuove speranze per l’erogazione del finanziamento

Sostieni l'informazione libera e indipendente.
Supporta Cronache Nuoresi con una donazione.
Soddu all'incontro dell'ANCI a Roma

Il sindaco di Nuoro Andrea Soddu ha partecipato ieri a Roma al comitato direttivo dell’Anci allargato ai sindaci dei capoluoghi di provincia, che aveva all’ordine del giorno il blocco del bando delle periferie.

Durante l’assemblea, il presidente dell’Anci Antonio Decaro ha informato i partecipanti sull’esito degli incontri avvenuti nelle scorse settimane con il governo sulla vertenza legata al piano nazionale delle periferie, una misura varata dal governo Renzi, che finanziava oltre 300 città italiane, tra cui il capoluogo barbaricino, allo scopo di rilanciare e cambiare il volto alle città partendo dalle periferie, che solitamente rappresentano le aree più degradate. Un progetto di rilancio  bloccato dal decreto “milleproroghe” varato dall’attuale governo, tagliando drasticamente i fondi e confermando solo i primi 24 progetti della graduatoria.  Le altre città assegnatarie (compresa Nuoro), invece, sono rimaste in sospeso senza sapere quando riceveranno il finanziamento. Decaro ha riferito che il presidente del Consiglio  Conte si è impegnato ufficialmente con il presidente dell’Anci e davanti ai 19 sindaci d’Italia di tutti gli schieramenti politici (compresa la Lega Nord e il Movimento cinque stelle), a promulgare un decreto che annulli l’emendamento contenuto nel “milleproroghe”: questo avverrà entro 10 giorni dalla pubblicazione sulla Gazzetta ufficiale. E già oggi 20 settembre, in conferenza unificata ci sarà l’intesa sul recupero di una parte importante dei finanziamenti del bando periferie cancellati per un ammontare di 800 milioni di euro, risultante essere la metà dell’intera somma.

«Un primo passo in avanti, commenta soddisfatto il sindaco di Nuoro Andrea Soddu, vigileremo attentamente affinché alle parole seguano i fatti. Potremo dire che la trattativa è davvero andata bene solo quando vedremo i risultati finali. Per ora, registriamo un ottimo risultato conseguito dall’Anci e dal suo presidente Decaro, che ha condotto le trattative strappando questo importante impegno al presidente del Consiglio e difendendo tutti i primi cittadini. Conte dal canto suo ha preso un grande impegno, e noi da uomini delle istituzioni vogliamo credere alla sua parola. Se però non seguiranno i fatti siamo pronti a dare battaglia»

Nuoro è tra i vincitori del bando di riqualificazione urbana con il suo progetto “Le periferie al centro della città”, per il quale hanno lavorato numerosi professionisti presi dalla short list istituita dalla giunta Soddu, un progetto virtuoso che era stato protagonista alla biennale di Milano in occasione di “Urban Promo”.

«Non possono dirci dall’oggi al domani che ci bloccano i finanziamenti, il contributo statale muoveva a sua volta ingenti somme pubbliche e private per un valore di circa 60 milioni, il benessere e la riqualificazione della mia città non può certo aspettare o essere sacrificato in nome delle beghe politiche tra questo governo e quello precedente» conclude Soddu.

© Tutti i diritti riservati

Lascia un commento