giovedì 16 agosto 2018, Aggiornato alle 22:17
Home > CRONACA, POLITICA E ATTUALITÀ > Dopo il “toto assessori” Soddu ufficializza la nuova Giunta

Dopo il “toto assessori” Soddu ufficializza la nuova Giunta

Sostieni l'informazione libera e indipendente.
Supporta Cronache Nuoresi con una donazione.
Il sindaco Soddu durante il Consiglio Comunale (foto S.Novellu)
Il sindaco Soddu durante un Consiglio Comunale (foto S.Novellu)

 

Dopo i pronostici dei giorni scorsi, il sindaco di Nuoro Andrea Soddu ha ufficializzato la nuova giunta. La breaking news è stata divulgata pochi minuti dall’ufficio stampa di Palazzo Civico

Il sindaco si fa carico dell’assessorato ai Servizi Sociali. «Una scelta – evidenzia il primo cittadino – dettata dalla dall’inaspettata inaspettata e incomprensibile uscita dalla maggioranza del gruppo Città in Comune, al quale era stato offerto l’assessorato più forte dal punto di vista della gestione delle risorse (un terzo della spesa corrente del bilancio comunale è dedicato ai servizi sociali)».

La nuova giunta è così composta:

Sebastian Cocco: vicesindaco, con delega alla Cultura e Pubblica istruzione, Programmazione e Politiche comunitarie;

Marcello Seddone: Affari generali, Risorse umane, Polizia municipale, Viabilità e traffico;

Antonio Pasquale Belloi: Lavori pubblici, Manutenzioni, Protezione civile, Cimitero e Sport;

Valeria Romagna: Promozione turistico ambientale, SUAPE, Edilizia privata, Agricoltura, Attività produttive, Turismo, Commercio e Spettacolo;

Giuliano SannaBilancio, Controllo gestione, Pianificazione urbanistica, Tributi, Patrimonio, Igiene e Qualità urbana.

Il provvedimento sarà comunicato al Consiglio comunale nella prima seduta, in conformità a quanto previsto dallart. 46, comma 2 del decreto legislativo 18/8/2000, n. 267.

«L’obiettivo del rimpasto deriva da una necessità di rendere la squadra assessoriale più agevole per garantire risposte immediate ai cittadini – spiega il sindaco Andrea Soddu – si tratta di piccoli aggiustamenti che garantiranno un miglior lavoro per tutti. Dopo una verifica politico-programmatica, a due anni e mezzo dall’inizio del mandato è stato necessario un rimpasto per un riequilibrio delle mansioni, che permettano di garantire la continuità dell’azione di governo, la vera priorità nei confronti degli elettori e di Nuoro soprattutto in un momento nel quale la città ha bisogno di una regia consolidata e forte per affrontare tutte le nuove sfide dei prossimi mesi».

© Tutti i diritti riservati

Lascia un commento