sabato 21 luglio 2018, Aggiornato alle 17:31
Home > CRONACA REGIONALE > Riduzione delle servitù militari: entro l’estate 2018 i primi rilasci delle spiagge

Riduzione delle servitù militari: entro l’estate 2018 i primi rilasci delle spiagge

Sostieni l'informazione libera e indipendente.
Supporta Cronache Nuoresi con una donazione.
Esercitazioni militari a Capo Teulada

Dalla prossima estate i sardi e i turisti potrebbero di nuovo godere di alcune tra le spiagge più belle dell’isola. La Regione e il Ministero della Difesa si incontreranno il 18 dicembre per la firma del protocollo d’intesa sulla riduzione delle servitù militari.

Entro tre mesi, 18 marzo 2018, è prevista la firma dell’accordo attuativo. A seguire, nel giro di 120 giorni il Ministero concederà l’uso temporaneo delle spiagge di Murtas (poligono di Quirra) e delle cosiddette spiagge bianche di Capo Teulada.

Entro la fine dell’estate sono in programma i primi rilasci: la spiaggia di Porto Tramatzu, poligono di Teulada, la spiaggia di S’Enna e S’Arca, poligono Capo Frasca, e la porzione di scogliera attigua sino a punta S’Achiavoni.

Sempre entro agosto è in agenda la realizzazione di un’area di rispetto per le zone archeologiche interne al poligono di Capo Frasca e l’utilizzo per i pescatori, con accesso da terra, del porto interno nella zona est del poligono.

A sei mesi dalla firma dell’accordo attuativo, a La Maddalena, sarà rilanciata la scuola di formazione per allievi sottufficiali della Marina “Domenico Bastianini”, lo stazionamento della nave scuola “Palinuro”, l’adozione disciplinare di tutela ambientale per il deposito di Guardia del Moro.

Sempre a la Maddalena, entro un anno dalla firma dell’accordo, dovrà essere costituito un polo di eccellenza delle attività connesse all’economia del mare. Infine a 12 mesi dalla firma saranno anche istituiti osservatori ambientali indipendenti col compito di valutare le condizioni ambientali dei poligoni.

© Tutti i diritti riservati

Lascia un commento