Home > CRONACA, POLITICA E ATTUALITÀ > A Oliena arriva il commissario, la Regione scioglie il Comune

A Oliena arriva il commissario, la Regione scioglie il Comune

Uno scorcio di Oliena (© foto S.Novellu/Cronache Nuoresi)
Uno scorcio di Oliena (© foto S.Novellu/Cronache Nuoresi)

Chiusa la crisi dell’amministrazione Salis, nomina per Manuel Delogu

La Giunta regionale ha sciolto il Consiglio comunale di Oliena e nominato il commissario prefettizio: si tratta di Manuel Delogu, già direttore generale della Provincia di Nuoro, ex sindaco di Orosei e attuale direttore generale dell’Istituto Superiore Regionale Etnografico (Isre) di Nuoro.

Si chiude così la crisi dell’amministrazione di Martino Salis, che ha avuto il suo apice l’11 settembre scorso con le dimissioni di 9 consiglieri su 17, quattro di maggioranza e cinque di opposizione.

«Stallo e degrado amministrativo politico e istituzionale mai visto», aveva detto il consigliere di opposizione dimissionario ed ex sindaco di Oliena Salvatore Fele.

Il Consiglio sarebbe dovuto decadere per mancanza di numeri: il 50% più uno dei consiglieri si erano dimessi. Ma il sindaco il giorno dopo aveva risposto con la surroga di quattro dei consiglieri dimissionari perché, a suo dire, gli altri cinque erano rimasti in carica «non avendo perfezionato le dimissioni».

«Abbiamo fatto tutti i passaggi secondo la legge», avevano risposto invece i dimissionari.

Da qui il ricorso, attraverso due note, all’assessorato degli Enti Locali: una del presidente del Consiglio comunale di Oliena e l’altra del consigliere dimissionario Salvatore Fele, che chiedevano alla Regione di pronunciarsi.

Il 21 settembre l’assessorato agli Enti locali aveva avviato le procedure per lo scioglimento del Consiglio comunale. Ma quando sembrava tutto pronto per l’arrivo del commissario, la Regione ha sospeso la procedura di scioglimento dopo aver sentito il parere “pro veritate” di alcuni esperti costituzionalisti. Oggi lo scioglimento del Consiglio e la nomina del commissario.

© Tutti i diritti riservati

Lascia un commento

*