Home > CRONACA, POLITICA E ATTUALITÀ > Il CAL riunito a Nuoro per esprimersi sugli obiettivi da raggiungere nel settore turistico

Il CAL riunito a Nuoro per esprimersi sugli obiettivi da raggiungere nel settore turistico

Il Comitato del CAL presieduto da Andrea Soddu riunito ieri a Nuoro
Il Comitato del CAL presieduto da Andrea Soddu riunito ieri a Nuoro

 

Si è riunito a Nuoro, nei locali del Museo Francesco Ciusa (ex Tribu), il Consiglio delle Autonomie Locali che nei prossimi giorni è chiamato a redigere un parere sulla legge regionale sul Turismo, da presentare in commissione.

All’incontro hanno preso parte gli onorevoli Luigi Lotto e Luigi Crisponi, rispettivamente presidente e vicepresidente della commissione turismo.

Presenti anche Paolo Manca e Gian Luca Deriu in rappresentanza di Federalberghi.

Nel presentare il disegno di legge Luigi Lotto ha sottolineato come il testo sia la sintesi di diverse proposte giunte dai gruppi consiliari. Gli obiettivi principali sono affrontare il tema della governance del turismo attraverso provvedimenti che assicurino stabilità ed effetti duraturi, e snellire i processi burocratici incentivando e agevolando il più possibile coloro che vogliono fare impresa nel settore turistico.

Un altro aspetto che ha trovato maggioranza ed opposizione in perfetto accordo è la lotta all’abusivismo, con la Regione che si farà carico del problema affiancando i comuni.

Il rispetto delle regole è un concetto ripreso da Luigi Crisponi nel suo intervento, il vicepresidente ha messo in evidenza come negli ultimi anni ci sia stata una crescita delle strutture ricettive non supportata da un aumento delle presenze, segnale di un mondo che si è mosso in maniera vivace ma senza controllo. Per questo il compito del legislatore deve essere quello di incentivare chi si mette in regola. Per Crisponi occorre che la regione dia fiducia alla creatività e alla capacità di impresa dei privati, si parla tanto di estendere la stagione turistica ma questo passa dal salto di qualità di strutture e servizi, la politica deve svolgere un ruolo di supporto alle imprese che vogliono crescere e migliorarsi.

L’esponente dei Riformatori ha dedicato un pensiero anche al concetto di Albergo Diffuso che va regolamentato attraverso parametri chiari che mettano al riparo da possibili speculazioni.

Anche per Paolo Manca il rispetto delle regole deve essere al centro della nuova legge, bisogna uscire dalle situazioni di ambiguità che hanno danneggiato il settore turistico in questi anni.

Il vicepresidente del CAL Antonio Satta mette l’accento sul problema della burocrazia, la nuova legge deve accelerare i tempi delle procedure. Il turismo è l’asse portante dello sviluppo della Sardegna, la sua crescita passa per lo stato dei servizi e delle strutture.

Il Presidente Andrea Soddu ha sottolineato come ci sia la necessità di trovare un punto di incontro tra gli aspetti normativi e l’evoluzione del settore turistico nei suoi meccanismi di promozione. Il CAL sarà impegnato nei prossimi giorni a redigere il suo parere da presentare in commissione, il tutto in un clima di cooperazione e collaborazione con il consiglio regionale nel pieno rispetto dei ruoli.

© Tutti i diritti riservati

Lascia un commento

*