Home > CRONACA, POLITICA E ATTUALITÀ > Tragedia nelle acque di Cala Liberotto: annega un 58enne

Tragedia nelle acque di Cala Liberotto: annega un 58enne

Cala Liberotto, l'intervento dell'elisoccorso
Cala Liberotto, l'intervento dell'elisoccorso

Nonostante l’intervento dell’elisoccorso, sono risultati vani i tentativi di rianimarlo

Protagonista della vicenda, un 58enne originario di Orune trovatosi in difficoltà nelle acque di Cala Liberotto.

Cala Liberotto, l'intervento dell'elisoccorso

Cala Liberotto, l’intervento dell’elisoccorso

Resisi conto che l’uomo si trovava in difficoltà, diversi bagnanti hanno tentato di intervenire per trarlo in salvo dalle acque.

Quando è stato recuperato, l’uomo era in arresto cardiaco.

Data la criticità delle condizioni del malcapitato, sul posto è dovuto intervenire con urgenza anche l’elisoccorso dei Vigili del fuoco Drago 71 il quale, grazie al fatto che in quel momento di trovava in sosta nei pressi del San Francesco di Nuoro è riuscito a interventire in pochi minuti.

I primi tentativi di rianimare l’uomo sono stati operati dagli stessi bagnanti. Subito dopo è intervenuto il personale sanitario del 118 MMSoccorso di Orosei al quale hanno dato il cambio prima i colleghi della medicalizzata giunta da Siniscola e poi gli operatori dell’elisoccorso. Nonostante il lungo lavoro, però, ogni tentativo di salvare la vita a Bernardino Goddi (questo il nome della vittima) è risultato vano.

Alle operazioni di soccorso ha partecipato anche l’assessore alla Sanità Luigi Arru, casualmente presente in spiaggia al momento della tragedia.

Sul posto erano presente anche la Polizia, i Carabinieri e gli operatori della Guardia Costiera.

© Tutti i diritti riservati

 

Lascia un commento

*