Home > CRONACA, POLITICA E ATTUALITÀ > Inferno di cristallo a Londra. In fiamme il Grenfell Tower: feriti, intossicati e alcuni dispersi

Inferno di cristallo a Londra. In fiamme il Grenfell Tower: feriti, intossicati e alcuni dispersi

Il Grenfell Tower in fiamme
Il Grenfell Tower in fiamme

Coinvolti nell’incendio 24 dei 27 piani del grattacelo

Inferno di cristallo a Londra, dove la Grenfell Tower, un grattacielo residenziale di 27 piani a North Kensington, ha preso fuoco per cause ancora da accertare verso l’una locale (le 2 in Italia): 24 i livelli coinvolti, dal secondo piano in su.

Al momento Scotland Yard conferma diversi feriti e intossicati, mentre resta da chiarire la sorte di alcune persone che secondo i media sembravano essere rimaste intrappolate inizialmente ai piani alti.

Scioccanti le testimonianze di chi ha assistito con i propri occhi alla scena.

Grida d’aiuto dall’interno del palazzo in fiamme. Testimonianze shock dalla scena dell’infermo di cristallo a Londra dove brucia la Grenfell Tower, grattacielo residenziale di 27 piani a North Kensigton.

«Sento grida d’aiuto mentre le fiamme divampano», ha scritto fra gli altri su Twitter Fabio Bebber, da una casa vicina. Altri hanno udito gridare ”al fuoco” e visto cadere detriti. «È stato spaventoso, molto brutto, non ho mai visto nulla di simile, è proprio un incendio enorme», ha detto un altro testimone alla Bbc.

Il Grenfell Tower in fiamme

Il Grenfell Tower in fiamme

Sono 30 le persone ricoverate in 5 ospedali a causa dell’incendio scoppiato nella Grenfell Tower. Incertezza, per ora, sui possibili dispersi. Si sa che numerose persone sono state evacuate e alcuni degli scampati hanno raccontato scene di “panico”. Ma non è chiaro quante delle centinaia di residenti registrati nell’edificio fossero presenti al momento del rogo.

«Sono state le grida della gente a salvarmi, non l’allarme anti-incendio, che non ha funzionato». Così Paul Munakr, uno dei primi residenti della Grenfell Tower sentiti dalla Bbc fra coloro che sono riusciti a sfuggire dall’inferno di fiamme di stanotte. Munakr ha detto anche di aver sentito qualcuno dire a qualcun altro di “non lanciarsi della finestre”. Il superstite ha spiegato che lui viveva al settimo piano ed riuscito a uscire scappando per le scale. Racconti simili da altri inquilini dei piani bassi, alcuni dei quali hanno ipotizzato che il primo focolaio possa essere stato al quarto piano. Restano invece incertezze e dubbi sulla sorte di alcune delle persone che abitavano ai piani alti.

Si calcolano approssimativamente in circa 450-500 le persone in teoria residenti nella Grenfell Tower, nei dintorni di Notting Hill. La stima è delle autorità municipali competenti per territorio, quelle del borough di Kensington and Chelsea, che precisano anche il numero totale degli appartamenti in circa 140. Non si sa tuttavia quante persone fossero presenti nell’edificio nel momento in cui sono divampate le fiamme.

Il sindaco di Londra, Sadiq Khan, ha definito il gigantesco incendio che sta divorando buona parte della Grenfell Tower, a North Kensington, come “un incidente grave”, precisando che sono stati mandati nella notte tutti i rinforzi disponibili. Al lavoro ci sono oltre 200 pompieri, con una quarantina di mezzi, mentre sono state viste numerose ambulanze e pattuglie della polizia. Mandate anche le unità di soccorso dell’Hazardous Area Response Team. Le fiamme sembrano aver perso d’intensità rispetto alle prime immagini del rogo, ma sono ancora chiaramente visibili. Mentre le tv mostrano vigili del fuoco tuttora impegnati a indirizzare i getti d’acqua dalle autoscale.

Una colonna di fumo si leva alle prime luci dell’alba visibile in gran parte del centro di Londra verso le 4.25 locali (le 5.25 in Italia) mentre prosegue lo spaventoso rogo della Grenfell Tower, edificio residenziale a North Kensington, non lontano dalla popolare area di Notting Hill. L’edificio, che ha uno dei suoi affacci in Latimer Road, di fronte all’omonima stazione della metropolitana, fu costruito nei primi anni ’70 e completato nel 1974. Ma di recente erano stati avviati i lavori per un’ampia risistemazione Diverse persone sono rimaste ferite nel gigantesco incendio che ha avvolto la Grenfell Tower, un grattacielo residenziale a Londra. Lo rende noto Scotland Yard, precisando che si tratta di ”diversi tipi di ferite”, senza fornire per ora altri dettagli, ne’ sulla gravita’ o sulla natura delle lesioni. Testimoni parlano di ustioni, di intossicazione da fumo e probabilmente anche di cadute durante l’evacuazione che risulta tuttora in corso.

 

 

 

Sul posto hanno lavorato tutta la notte oltre 200 vigili del fuoco.

Lascia un commento

*